Città di Roncade

Biblioteca Comunale




Ville e Chiese

Villa Giustinian

La villa Castello Giustinian

Sposando Gerolamo Giustinian, Agnesina Badoer portò in dote  le terre dove,successivamente, sono stati costruiti   la villa e la cinta muraria.  La villa, a forma di fortezza, cinta di mura attorniate da fossato,  fu costruita tra fine del '400 e l'inizio del '500.
Presenta aeree logge di stile sansovino, affreschi esterni vicini allo stile di Paolo Veronese paragonati alle opere che questi eseguì nella villa palladiana di Maser.
L'oratorio dedicato a S. Anna è ricco di opere artistiche.
Nel viale d'ingresso statue riproducenti una intera compagnia di fanti oltremarini (secolo XVII). 
Villa Giustinian, ora di proprietà della nobile famiglia Ciani Bassetti, è visitabile tutti i giorni tranne i festivi (se non per appuntamento).
Di fronte al castello, il Monumento ai Caduti (1924), importante opera dello scultore Libero Andreotti.


Chiesa di Roncade

La Chiesa Parrocchiale di Roncade

L'interno barocco della chiesa parrocchiale di Roncade (1559) racchiude un importante ciclo pittorico del '700 veneto.
A Francesco Zugno sono attribuiti i medaglioni raffiguranti Mosè e David (1749) il Sacrificio di Melchisedech (1751), nel coro, l'Annunciazione, la Visitazione, Cristo sotto la Croce, S. Nicolò di Bari e Santi, gli affreschi raffiguranti la Fede, la Religione, la Pace, la Chiesa.  Inoltre, sono presenti opere di Gaspare Diziani: Comunione degli Apostoli (1751, nel coro)  e di Gaetano Zompini: Samaritana al Pozzo e Battesimo di Gesù (1751), Flagellazione, Incoronazione di spine.
Il soffitto è stato affrescato da Girolamo Brusaferro.
La pala dell'altar maggiore è di un ignoto autore del cinquecento.
Pregevoli gli stucchi barocchi che adornano tutta la chiesa.


chiesa parrocchiale di biancade

Chiesa Parrocchiale di Biancade

L'edificio, costruito nel 1492 in riva al fiume Musestre, è architettonicamente simile ad altri del XV sec. presenti sul territorio comunale.
Gli interni, simili a quelli della parrocchiale di Roncade, seppure di tono minore, sono impreziositi da un dipinto eseguito da Paris Bordone nel 1531.
La pala, recentemente restaurata, raffigura una "sacra conversazione" e, sul timpano, il "Padre Eterno".
E' questo un dipinto fra i più ben conservati dell'insigne artista e merita, da solo, una visita alla parrocchiale di Biancade.


Data ultima modifica: 06-12-2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto