Città di Roncade

I Servizi




Canone Unico Patrimoniale

Si informa che dal 1 gennaio 2021 è entrato in vigore il nuovo Canone Patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, il cui Regolamento è stato di recente modificato con  Delibera di Consiglio Comunale 18/2021. Il nuovo Regolamento sostituisce il Canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (COSAP), l’imposta comunale sulla pubblicità (ICP) e diritti sulle pubbliche affissioni (DPA), il canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari (CIMP) e il canone di cui all’art. 27 commi 7 e 8 del Codice della Strada (canone non ricognitorio), di cui al D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285, limitatamente alle strade di pertinenza del Comune.

Il servizio di gestione, accertamento e riscossione spontanea e coattiva delle entrate derivanti dal Canone unico patrimoniale è stato affidato ad Abaco Spa con Determinazione N.898 del 31/12/2020.

Occupazione di suolo Pubblico

Il soggetto che intende utilizzare spazi o aree pubbliche soprastanti o sottostanti il suolo pubblico, appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, deve essere preventivamente autorizzato ed è tenuto al versamento del Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, così come previsto dal nuovo vigente Regolamento Comunale.

Per le occupazioni non assoggettate al canone non si rende necessario il rilascio della concessione ufficiale di occupazione del suolo pubblico ma la domanda va comunque presentata nei termini previsti alla Polizia Locale che potrà rifiutarla o accoglierla apponendo il proprio visto, che dovrà essere esibito dal richiedente in caso di necessità. Tra i casi di esenzione dal canone si ricordano ad esempio le occupazioni:

  • Inferiori a 2 ore per sosta di veicoli per carico/scarico merci;
  • Inferiori a 6 ore con ponti, steccati o altre attrezzature mobili per piccoli lavori di riparazione o manutenzione riguardanti infissi, coperture o pareti;
  • inferiori a 10 mq per manifestazioni politiche, religiose, sindacali, culturali o sportive di durata inferiore a 24 ore o per altre manifestazioni promosse da Enti o Associazioni senza finalità di lucro.

Per ulteriori dettagli al riguardo si rinvia all’art. 15 del Regolamento del Canone Unico Patrimoniale.

La domanda, qualora non rientri nelle casistiche di esenzione da imposta di bollo previste dal D.P.R. 26/10/1972 N.642, va corredata da due marche da bollo da € 16,00 (una per l’istanza e una per il rilascio della concessione) oltre che da apposita planimetria.

Salvo particolari casi di occupazioni occasionali o d’urgenza (si rinvia agli art. 7 e 8 del Regolamento del Canone Unico Patrimoniale), per i quali sono previste riduzioni dei termini di presentazione della domanda, in tutti gli altri casi la domanda va presentata almeno 30 giorni prima dell’inizio dell’occupazione.

Modalità standard di presentazione della richiesta di occupazione

Modalità semplificata di presentazione della richiesta di occupazione da parte di pubblici esercizi e negozi di vicinato durante il periodo emergenziale da covid-19

Modalità di pagamento del canone

Diffusione di messaggi Pubblicitari

Il soggetto che intende diffondere messaggi pubblicitari attraverso impianti installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune o su beni privati laddove visibili da luogo pubblico o aperto del territorio comunale ovvero all'esterno di veicoli adibiti a uso pubblico o privato, deve essere preventivamenti autorizzato ed è tenuto al versamento di un Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, così come previsto dal nuovo Regolamento Comunale.

    Modalità di presentazione della richiesta di diffusione messaggi pubblicitari 

    Modalità di pagamento per l'esposizione pubblicitaria

    DOVE RIVOLGERSI


    Data ultima modifica: 11-05-2021
    Approfondimenti
    torna all'inizio del contenuto

    Valuta questo sito

    torna all'inizio del contenuto