Indicatore di tempestività dei pagamenti (art. 33)

Aggiornamento delle misure organizzative finalizzate al rispetto della tempestività dei pagamenti dell’Ente:
Delibera di Giunta n. 2 del 19.01.2015

INDICATORE TRIMESTRALE

L'art. 10 del D.P.C.M. del 22.09.2014 prevede la pubblicazione, con cadenza trimestrale, dell'indicatore di tempestività dei pagamenti:

- 3° Trimestre 2018: giorni - 17,47 (pagato con 17,47 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture) 
- 2° Trimestre 2018: giorni - 9,92 (pagato con 9,92 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture) 
1° Trimestre 2018: giorni - 3,97 (pagato con 3,97 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture) 

- 4° Trimestre 2017: giorni - 18,66 (pagato con 18,66 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture) 
- 3° Trimestre 2017: giorni - 24 (pagato con 24 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture) 
- 2° Trimestre 2017: giorni - 17,03 (pagato con 17,03 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
- 1° Trimestre 2017: giorni - 2,56 (pagato con 2,56 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture) 

- 4° Trimestre 2016: giorni - 20,77 (pagato con 20,77 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
- 3° Trimestre 2016: giorni - 31,14 (pagato con 31,14 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
- 2° Trimestre 2016: giorni - 10,80 (pagato con 10,80 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
- 1° Trimestre 2016: giorni - 2,56 (pagato con 2,56 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)

 - 4° Trimestre 2015: giorni 1,76 (pagato con 1,76 giorni di ritardo rispetto alle scadenze delle fatture)
- 3° Trimestre 2015: giorni -9,50 (pagato con 9,50 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
- 2° Trimestre 2015: giorni 11,66 (pagato con 11,66 giorni di ritardo rispetto alle scadenze delle fatture)
- 1° Trimestre 2015: giorni - 1,96 (pagato con 1,96 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)



INDICATORE ANNUALE
L'art. 33 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 prevede la pubblicazione, con cadenza annuale, di un indicatore dei tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, di servizi e forniture:

Anno 2017: giorni -15,70 (pagato con 15,70 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
Anno 2016: giorni -17,76 (pagato con 17,76 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
Anno 2015: giorni 0,13 (pagato con 0,13 giorni di ritardo rispetto alle scadenze delle fatture)
Anno 2014: giorni -1,87 (pagato con 1,87 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
Anno 2013: giorni -13,56 (pagato con 13,56 giorni di anticipo rispetto alle scadenze delle fatture)
 

Indicatore tempestività dei pagamenti in formato csv

Data ultima modifica: 11-12-2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto